13 luglio 2007

Una ricostruzione

mentale dei fatti. Per capire dov'è il punto di rottura. O dove sarà.
Ci sono io sul mio letto. Rido ad ogni parola che lei dice. Perchè non riesce a darmi una spiegazione del perchè a me un figlio così non piace.
Ci sono io sul mio letto. Non rido più adesso. Lei è appena uscita di casa. Almeno così ho creduto. Rientra nella stanza giusto in tempo. Prima che le lacrime inizino a scendere.
E le congela lì.
Dove ancora stanno nell'attesa di sciogliersi.

E continuo a sentirmi come se avessi dimenticato qualcosa.

つき
[...and I was blessed among all women, to have forgotten everything...]

17 commenti:

IL GABBRIO ha detto...

Molto evocativo, bravo!
Hai il dono della sintesi, quello che manca a me ! ; )

disguido ha detto...

accidenti, non è bello quando i genitori e i figli non si trovano, per fortuna che ne ha anche uno splendido come te su cui contare!
o no?

tracina ha detto...

@disguido
eh sai che non lo so più se su di me ci può ancora contare?comunque grazie per lo splendido ;P

@gabbrio
non mi piace dilungarmi infatti..grazie:)

dorian ha detto...

ci sarà sempre un perchè da dimenticare, ma tanto a volte neanche è importante conoscerlo.
stai bene splendido ^^

disguido ha detto...

hai ricordato poi cosa ti sembrava di aver dimenticato??
ricorda, noi siamo quello che decidiamo di essere, contro le intemperie della vita.
su splinder volevo trasferire alcuni post di msn ma poi mi son rotto e ho deciso di aspettare il giorno che mi farò un sito tutto mio...

MaxWeb ha detto...

E' un blog interessante, il tuo, complimenti.
Un saluto.

tracina ha detto...

@maxweb
grazie, sei gentile:)
a presto.

Alex alias Mr Pera ha detto...

ciao sTUpido :) passavo solo per farti un saluto.
a presto... spero.
Mr.Pera.

Follia ha detto...

funziona che a volte anche per i genitori e' dura. io con mia madre ci sono stata ore a parlare... a spiegare... (con mio padre non ho mai osato per ora)... e beh sai la prima cosa che viene in mente e' che hanno sbagliato loro quando eravamo piccoli. Non so che rapporto hai con tua madre, queste sono cose delicate, ma se ti dovesse di nuovo dire che "non vuole un figlio cosi'" non chiederle perche'. Chiedile se non vuole un figlio felice. E poi prova a farle capire che tu non sei come gli altri.... tu sei meglio.

e ci puoi scommettere.

Artemide ha detto...

Sta notte ti ho sognato!
Ho sognato la nuova casa ci un mio amico, lungo un canale che sembrava Venezia (??? mah ???) e tu eri il suo coinquilino. @_@

Vado a farmi vedere da uno bravo...

EVOL ha detto...

ehi trax....per un attimo avevo pensato davvero che ti fossi trasferito all'altro capo del mondo...ora che ho di nuovo internet guarderò cos'è successo in questi mesi...smuà!!
e.

tracina ha detto...

@evol
è un piacere ritrovarti qui^^

fioredifuoco ha detto...

mio padre dice sempre: 'i figli prima si fanno poi si comprano'....me l'ha detto così tante volte che ne sono quasi convinta...ed è per questo che non ho voglia di farne....

federica ha detto...

ciao bernardo!
ho messo le foto su flickr ;)
la geisha e le carpe saranno state mangiate sicuramente dal tipo acido, assieme al cocomero... :D
a settembre ricomincierò a disegnare le strisce! si diceva di fare una session anche domani... ma nonzo', non ho sentito emiliano.
ti ho aggiunto come flickeramico ;)

tracina ha detto...

@federica
ah è vero che c'era pure il cocomero!io domani sono in partenza,torno fra una settimana!magari sarà per il prossimo art-attack di oggetti di design per la casa o di bandiere del mondo,dobbiamo scegliere eh!
grazie per l'add ;)

madmac ha detto...

daje però, che le vacanze so' finite!

tracina ha detto...

@madmac
tempo al tempo!le mie vacanze sono finite solo due giorni fa!!!