19 aprile 2007

Mi torna

in mente mentre tolgo i piatti dalla tavola.
Piove di quella pioggia sottile che sembra vapore. Fermi al semaforo aspettiamo di attraversare. Dall'altra parte della strada, steso a terra, c'è un uomo. In mezzo al marciapiede.
Indecisi su cosa fare ci avviciniamo. Sdraiato sulla schiena guarda in alto. Lontano.
La pioggia gli ha disegnato intorno la sagoma del corpo. E' lì da tanto, penso.
Mi chino su di lui.
Ti senti bene, gli chiedo.
Dice qualcosa che nessuno riesce a capire. Mi abbasso ancora di più per sentire meglio.
Dammi la mano, dice. E tende la sua verso la mia. D'istinto la ritraggo.
E' solo una mano, mi dico. Così lascio che l'afferri.
La stringe e se la porta dietro la nuca. Vuole farmi sentire qualcosa. Ma non resisto che pochi secondi. I suoi capelli sono sporchi. E sulla sua nuca non sento nulla.
Di nuovo non capisco cosa stia cercando di dire. Vicino a lui solo due cartoni di vino vuoti.
Questo sta meglio di me, penso.
Il suo sguardo si perde lontano. Sembra quasi sorridere.
Mezz'ora dopo mi sono già dimenticato di lui.

9 commenti:

Benefy ha detto...

Che bello.. sono arrivata anche qua.. per iniziare direi: Sei un poraccio!! ;)
Smack!

dorian ha detto...

anche tu verso altre rotte...

bello cambiare sempre a modo proprio ;-)

PleXiGLaSs DoLL ha detto...

...mi accorgo solo oggi che hai traslocato (bell'appartementino, davvero carino, e poi questo colore é così familiare...)
E' da troppo che non passo -maledette giornate, solo 24 ore, davvero troppo poche- e poi la primavera é così, voglia di mollare il pc e al posto di schiacciare tasti ti vien da sdraiarti sull'erba (molto meno cyber,molto più salutare...)
a presto!

ossimorosa ha detto...

Si cambia senza cambiare.
Sempre a casa da te.

SunOfYork ha detto...

è come ritrovare un fratello smarrito!
che meraviglia, il violetto, le tue parole, le immagini.
un abbraccio
a.

Vic I Vicoli ha detto...

Grazie tesoraaa.

Left ha detto...

Sarà la primavera, ma anche qui non c'è solo silenzio.

Anonimo ha detto...

è un po difficile il tuo blog ,avrei voluto interloquire con te..ciao Astrid

tracina ha detto...

@tutti meno che per benefy:
è un piacere ritrovarvi anche qui,grazie:)

@astrid:
avresti..ma?